standard-title Traditions

Traditions

Madonna della Bruna

2 luglio

La festa della Madonna della Bruna costituisce per i materani un evento davvero speciale, coinvolgente e atteso per tutto l’anno. La festa ha inizio all’alba del 2 luglio, con la messa solenne in cattedrale, seguita dalla cosiddetta “processione dei pastori” che, annunciata dai fuochi pirotecnici, porta per le vie principali della città, il quadro della Madonna della Bruna, che si narra sia stato trovato sotto un albero proprio da alcuni pastori. A mezzogiorno prende avvio la seconda processione: quella in cui è la statua della Madonna, guidata dalle autorità religiose e civili e scortata dai “Cavalieri della Bruna”, ad essere lentamente condotta dalla Cattedrale verso la periferia della città, precisamente nella chiesa del quartiere popolare di Piccianello.

Nel tardo pomeriggio, dopo la messa, la statua viene collocata nella “torretta” a poppa del Carro trionfale di cartapesta. Incomincia così, all’imbrunire, la lenta processione di ritorno verso il centro della città. Una volta giunto sulla piccola piazza antistante la cattedrale, al Carro si fanno compiere tre giri, e solo successivamente la statua, accompagnata dalla Curia Arcivescovile, viene deposta nella Cattedrale. A questo punto il Carro, ormai privo della sacra immagine e scortato da cavalieri montanti cavalli bardati di fiori di carta e velluto, ma recentemente anche da agenti delle forze dell’ordine in tenuta antisommossa, inizia a guadagnare la strada verso Piazza Vittorio Veneto, dov’è radunata una gran folla in attesa di assistere allo “strazzo”: l’assalto e la distruzione dello stesso carro, frutto di un lavoro artigianale durato molti mesi. Dopo lo “strazzo” la festa si conclude a tarda notte con i fuochi pirotecnici.

La Crapiata

1 agosto

La crapiata è un’antica ricetta materana, che si origina nel periodo romano e, oltre che una specialità gastronomica, è un rito collettivo, sviluppatosi nei vicinati dei Sassi di Matera. Oggi dopo lo svuotamento dei Sassi la si “celebra” nel borgo La Martella, ma anni addietro c’era chi nella città nuova, seppur in minima parte, coltivava il rito.

È sostanzialmente un piatto povero, consiste in un mix di legumi e cereali, ha lo scopo di assaporare il nuovo raccolto della stagione, frutto del lavoro di tutti i contadini dei Sassi, unico condimento concesso era il sale. È anche un momento di solidarietà, perché tutti contribuiscono, in base alle proprie capacità. Questo rito collettivo viene celebrato ogni primo d’agosto, con musica, balli e allegria. Oggi è anche possibile acquistarla in vasetti già confezionati.

Le Matinate

periodo di carnevale

Le matinate (Canti di questua) sono il modo per festeggiare il carnevale, antica tradizione quasi in disuso. Nel periodo del carnevale in una città contadina come quella di Matera, era anche il tempo dell’uccisione del maiale, chi possedeva più di un maiale era abbastanza benestante per poter sopportare una matinata. La matinata consiste nel portar musica ed allegria in casa di un parente o conoscente, in special modo dopo l’uccisione del maiale, da parte di chi non era benestante e non poteva permettersi salumi e carni molto spesso. Con la matinata si chiedeva esplicitamente di poter “assaggiare” il maiale (da testo delle canzoni), per poter gioire almeno un giorno come gli altri e con gli altri. Per alcune ore fino alla mattina seguente, nei vicinati di una comunità povera come quella dei Sassi, si poteva festeggiare spensieratamente e senza distinzione tra chi aveva la “roba” (vedi Mastro don Gesualdo, di Giovanni Verga) e chi no, un po’ come a Venezia nel giorno del Carnevale, tra i mascherati non vi erano differenze sociali e si poteva dire ciò che si pensava.

Tipico strumento musicale popolare per le matinate è la cupa cupa, strumento semplice di origine contadina. La cupa cupa accompagna con altri strumenti varie canzoni delle quali due sono tipiche e provenienti dal passato, la “Serenata” per la richiesta d’ingresso e la “Cupa Cupa” nell’incalzare della festa. Oggi chi continua la tradizione delle matinate materane ha come scopo il solo far festa.

bruna2

madonna_della_bruna_1

festa_della_bruna_2008_03_29_by_sethcohen88

crapiata

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi